Contenuto principale

Messaggio di avviso

Selezione 411Si avvisa la popolazione che la distribuzione delle mascherine inizierà oggi e verrà fatta dai volontari della Protezione Civile che passeranno di casa in casa.

Il Sindaco Luca Pigazzini vi informa così:

"Cari concittadini,

Vi consegniamo alcune mascherine chirurgiche in modo che possiate utilizzarle nei prossimi giorni per tutelare voi e gli altri dai pericoli connessi alla diffusione dell’epidemia di coronavirus.

La consegna è stata resa possibile grazie a Regione Lombardia che ci ha fornito 400 mascherine, alla Fondazione Comunitaria del Lecchese che ce ne ha fornite 800, a Pro Loco che ne ha date 100 e alla farmacia che ha unito alle nostre le 100 che Regione gli ha messo a disposizione per le persone più fragili.

Ringrazio sentitamente l’edicola Pirovano per averci messo a disposizione le buste per consentire una migliore consegna porta a porta.

A questa prima consegna ne seguirà un’altra grazie all’ulteriore fornitura che ci verrà garantita dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese e all’acquisto diretto da parte del Comune di Carenno di circa 2000 mascherine in accordo con il Comune di Erve (purtroppo al momento queste ultime sono bloccate in dogana all’aereoporto di Orio al Serio).

La consegna delle mascherine serve anche ad ottemperare agli obblighi imposti da Regione Lombardia per la circolazione sulle strade e negli spazi aperti al pubblico, ma è importante sottolineare che non significa che ora tutto è risolto e che quindi con la mascherina si può circolare liberamente.

Le norme che limitano la nostra libertà di circolazione restano tutte in vigore e al di là delle norme vi invitiamo a limitare il più possibile le uscite da casa ricordandoVi che le stesse sono consentite per esigenze lavorative, di salute, di urgenza ed estrema necessità.

L’attribuzione delle mascherine è stata effettuata sulla base del numero dei componenti dei nuclei familiari. In ogni caso le uscite da casa devono essere limitate ad un unico componente del nucleo familiare per volta.

Certi che non vorrete vanificare i sacrifici che abbiamo fatto fino ad oggi e che pare stiano portando ad un miglioramento della situazione complessiva, cogliamo l’occasione per augurarVi una buona Pasqua casalinga, in attesa che tempi migliori arrivino…"